Letteratura russa contemporanea

La letteratura russa dei giorni nostri ha fatto la sua apparizione nel 1991, sulle macerie della lunga parentesi della letteratura sovietica. La troviamo in pieno sviluppo, grazie a molti scrittori di talento, come Makanin, Ulitzkaja e Tatjana Tolstaja, i poeti Prigov e Sedakova e gli autori di romanzi polizieschi come Akunin e Alessandra Marinina.

Il primo, Akunin, ha creato il personaggio dell’investigatore Fandorin, un po’ simile al nostro Montalbano, se vogliamo trovare un paragone nostrano. I suoi libri hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo. Ha creato anche il personaggio di Pelagija, una suora investigatrice e una serie il cui protagonista è il nipote di Fandorin.

I romanzi della Marinina sono abbastanza famosi tra gli estimatori del genere giallo, e danno una descrizione della società russa, della burocrazia degli apparati statali. Sono romanzi piacevoli e interessanti, anche se spesso i nomi russi, a cui siamo poco abituati, interrompono un po’ il ritmo della lettura. I suoi romanzi della Marinina sono anche stati oggetto di trasposizione in versione televisiva, in una serie molto seguita dal pubblico.

Viktor Pelevin, uno degli scrittori più innovativi della letteratura contemporanea russa, è autore di opere che mescolano il reale e il fantastico, il passato e il presente, il sogno con la realtà. Per queste caratteristiche sfuggono a ogni classificazione. L’idolo del postmodernismo è Vladimir Sorokin, che fa sparire tutti i tabù con le sue opere violente ed enigmatiche, che uniscono vari generi. La nuova generazione di autori di testi teatrali è rappresentata da Aleksej Slapovskij e Evgenij Griskovetz, i cui testi ottengono molto successo sia in patria che all’estero.

Articoli più letti

Voli economici per la Russia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...