Guida alle città Russe

Sergiev Posad

Sergiev Posad | Guida alle città | Turismo Guide Alloggi Hotel

Sergiev PosadA 70 km a nord di Mosca, la cittadina di Sergiev Posad, cui deve il suo nome a San Sergio di Radonez e conta circa 110.000 abitanti, vanta tradizioni secolari storiche e spirituali. Qui si trova il Monastero della Trinità e San Sergio (Troizy Sergijeva lavra) (dove «Lavra» significa che il Monastero godeva di privilegi maggiori rispetto a quelli che erano definiti «Monastyr», anche se non per questo meno venerati), meta ogni anno di turisti e pellegrini: un immenso complesso fondato nel 1340 da uno dei più venerati santi della Russia, il monaco San Sergio.

Nel XV secolo venne devastato dai Mongoli e sotto le rovine, per miracolo, venne ritrovato il corpo del Santo praticamente intatto; il Monastero venne quindi ricostruito. Tutto il complesso fortificato comprende due cattedrali, quattro Chiese, un refettorio, il seminario ed un ospedale.

La vasta Cattedrale dell’Assunzione, datata 1559-1584, ha un aspetto imponente con le sue cinque cupole azzurre tutte decorate con stelle dorate e pareti interne affrescate da stucchi; al suo interno si trova una ricca iconostasi risalente al XVII secolo e la tomba dell’unico zar a non essere stato seppellito a Mosca, Boriz Godunov, morto nel 1605.

Nel punto in cui venne ritrovata la tomba di San Sergio venne eretta, su ordine del Patriarca Nikon (1422-1423) la Cattedrale della Trinità, la più bella e antica di tutto il monastero. Purtroppo, pochi frammenti di affreschi che si possono ammirare, appartengono ad Andrei Rublev; sempre sua, ma per fortuna arrivata a noi integra, è la stupenda iconostasi formata da 42 icone. Il luogo del Santo è subito riconoscibile dal gran numero di candele e di fedeli raccolti in preghiera: qui i pellegrini vengono e scrivono su un foglietto i propri desideri, li consegnano ad un sacerdote che li ritira e li brucia cosicché possano arrivare al Santo che li esaudisce.

Un’altra credenza vuole che, nella sorgente della Cappella barocca del XVII secolo, i fedeli vengano a bere le acque miracolose dai poteri curativi. Nel mezzo della piazza grande del Monastero si erge il campanile barocco alto 88 metri, costruito nel XVIII secolo. Molto particolare è anche la cupola allungata, del 1476/7, che si innalza dalla Chiesa dello Spirito Santo.

Gli appartamenti del Metropolita e il refettorio (XVII secolo), si trovano dietro la Cattedrale della Trinità; vi è inoltre una chiesa che custodisce al suo interno una splendida raccolta di icone. Percorrendo il muro settentrionale della cinta troviamo il seminario e l’accademia teologica comprensiva del Museo con tutti i tesori del monastero tra cui un’importante e ricca raccolta di icone che vanno dal XIV al XVII secolo e visitabili entrambe solo con una guida. Colpisce, all’arrivo, il gran numero di gente accalcata e ancor di più le bancarelle presso la Porta Santa del monastero che vendono ogni genere di oggetti, rendendo l’atmosfera gioiosa come una grande festa paesana.

Articoli più letti

Voli economici per la Russia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...